La psicologia del trading online

Nelle operazioni di trading online si attuano degli investimenti con il capitale che si ha a disposizione. Si guadagna quando si prevedono correttamente gli andamenti delle quotazioni di alcuni beni reali, senza però acquistarli o scambiarli.

Spesso gli affari si aprono e si chiudono in pochi minuti e la fase decisionale è di primaria importanza: gli investimenti sono sull’aumento o sulla diminuzione di una quotazione, senza gradi intermedi. In questo tipo di decisioni purtroppo spesso l’ansia, lo stress o altri tipi di sentimenti influiscono in modo pesante, portandoci a sbagliare clamorosamente le nostre scelte.

Lo stress emotivo

psicologia del tradingNel trading online lo stato psicologico del soggetto, i suoi pensieri, i suoi desideri, sono caratteristiche fondamentali, che andrebbero esaminate con cura prima di cominciare a fare affari. Spesso non ci si pensa, ma in momenti di forte stress, ad esempio dopo una lite o una discussione, la nostra capacità di giudizio è limitata e la mente tende a vagare, concentrandosi sul fattore che ha scatenato la discussione.

In queste occasioni conviene evitare di fare trading online, anche perché il nostro stato d’animo ci porterebbe anche ad azioni avventate, come investimenti con cifre che non ci possiamo permettere o che, in una situazione di calma, non reputeremmo sensata. Meglio attendere di potersi concentrare al 100% nel trading, rimandando l’attività di qualche ora, o anche di qualche giorno.

Desideri e sentimenti

Quando prendiamo una decisione i fattori in gioco sono numerosi, tra cui spesso rientrano anche i nostri desideri e i sentimenti del momento. C’è chi è preda dell’avidità, che ne offusca le capacità decisionali, cosa molto pericolosa quando si deve decidere di investire o meno una quota del proprio capitale; altre persone invece temono eccessivamente di sbagliare, cosa che le porta a non prendere mai decisioni, fino all’ultimo secondo, come se l’attesa potesse permettere loro di acquisire maggiori informazioni, prima di propendere per un aumento del valore di una quotazione o per la sua diminuzione.

Spesso incappano in questo tipo di errori anche i trader più esperti, soprattutto quando si tratta di investimenti particolarmente importanti.

Il conto demo contro l’ansia e la paura

Per riuscire a comprendere quali siano le problematiche che ci affliggono durante l’attività di trading online si possono sfruttare le potenzialità dei conti demo, come suggerisce anche il sito tradingonlinedemo.biz; chiaramente occorre ricordare che alcuni dei sentimenti più forti, come la paura o l’ansia, non si manifesteranno quando non si utilizzano soldi reali e quindi le nostre decisioni potrebbero essere diverse da quelle effettuate utilizzando il conto standard.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*