Analisi dei bonus di opzioni binarie

Trading online con le opzioni binarieOperare con le opzioni binarie è estremamente vantaggioso dal punto di vista economico e soddisfacente da quello emozionale (per quello che conta). Ma c’è un modo semplice e veloce per renderlo ancora più vantaggioso: utilizzare i bonus.

Per un approfondimento sui bonus, è consigliabile consultare http://www.piattaformeopzioni.com/bonus-opzioni-binarie.php, in questo articolo daremo solo alcune nozioni fondamentali e alcuni consigli. Per capire il bonus è necessario avere bene in mente i meccanismi di base del trading binario. Ciascun trader ha un conto presso un broker e il denaro depositato presso questo conto può essere prelevato oppure utilizzato per operare sui mercati. Quando si sottoscrive un’opzione binaria, il denaro proviene proprio dal conto. Senza denaro depositato sul conto, non è possibile operare in modalità reale, alcuni broker consentono di operare in modalità demo e cioè con denaro virtuale.

I bonus, come è ovvio, sono interessanti solo quando si opera con denaro reale. Ebbene, il broker offre dei bonus agli iscritti incrementando il contenuto del conto di trading. Questo incremento, di solito, avviene con una limitazione e cioè che i soldi ricevuti in regalo non possono essere direttamente prelevati.

Facciamo un esempio pratico: se io deposito 250 euro sul mio conto e ricevo in regalo dal broker altri 250 euro (bonus sul deposito pari al 100%) posso liberamente utilizzare 500 euro per fare trading di opzioni binarie ma se decidessi di prelevare potrei prelevarne solo 250. Se utilizzando quei 500 euro di capitale iniziale riesco a guadagnarne altri 100, sul conto ci sarebbero 600 euro. Ebbene, potrei prelevarne 350.

Questo è la condizione minima, applicata praticamente da tutti i broker binari ed è anche piuttosto ovvia. Se non ci fosse, basterebbe aprire un conto, fare un deposito, ricevere il bonus e prelevarlo subito. Sarebbe una macchina per fare soldi facili per il trader e un danno immenso per il broker. Invece il bonus deve funzionare come un beneficio per entrambi: il broker attira nuovi clienti, il trader riesce a guadagnare di più. Quando questa relazione è sbilanciata, allora non va bene. Perché questa osservazione? Perché ci sono broker di opzioni binarie che applicano delle condizioni piuttosto pesanti sui bonus, ad esempio imponendo un volume di trading elevatissimo prima di concedere il prelievo. Ora qui non vogliamo attaccare i broker: sappiamo bene che alcuni furboni tra i trader hanno preso bonus facendo finta di fare qualche operazione e poi hanno chiuso il conto. E’ evidente che i broker devono pur difendersi da questi cacciatori di bonus che poco hanno a che fare con il trading online e molto con la truffa. Ma come succede spesso, sono i molti onesti a pagare per i pochi disonesti.

 

Prima di chiudere l’articolo, è importante accennare alla tipologia di bonus che sono a disposizione dei clienti. Esistono, sostanzialmente, due tipologie: bonus legati all’iscrizione e bonus legati al deposito. Nel caso dei bonus legati all’iscrizione si riceve il bonus al momento dell’iscrizione e senza che sia richiesto alcun versamento. Sembrano soldi gratis e in effetti lo sono, l’unico problema è che sono davvero pochi euro. Inoltre, quasi nessun broker di opzioni binarie offre questo tipo di bonus. I bonus legati al deposito sono invece molto più elevati perché di solito sono pari al 100% (o al 50% o al 120%, dipende da broker e promozioni in corso) della somma depositata. In questo caso chi deposita molti soldi può anche ricevere migliaia di euro di bonus!

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*