Fare trading online: come iniziare e con quali Broker

Come ormai assodato vi sono delle norme da rispettare che regolano le piattaforme di trading online e i broker e che tutelano gli utenti/consumatori che possono fare trading protetti e garantiti da strumenti controllati.

Bonus dei Broker di forex e opzioni binarieIl trading online è un’attività speculativa e come tale, essendoci dei soldi in ballo, bisogna assolutamente operare nel massimo della sicurezza.

Ogni broker, per garantire delle sicurezze, deve avere delle licenze per operare come intermediario in un paese. Le più comuni sono quelle europee rilasciate da CySec o FSA (britannica), in Italia i broker devono invece registrare le licenze presso la Consob.

Se vi capita di imbattervi in un broker che non ha una licenza, non dovete affidarvici. E’ opportuno operare con broker legali ed autorizzati anche per tutti i vantaggi che se ne posono ricavare:

  • le piattaforme sono garantite perché sottoposte a dei rigidi controlli
  • i conti dei trader sono custoditi in banche sicure
  • sono esclusi rischi di ogni tipo

Fare trading: come aprire il conto?

La prima cosa di cui abbiamo bisogno è aprire un conto per negoziare con il quale fare trading. Aperto il conto, vi sono poi dei successivi passi da fare:

Iscrizione: scelto il broker si deve compilare la registrazione con i dati richiesti e ogni dato inserito deve corrispondere al vero. Inserite anche la vostra posta elettronica e inviate la richiesta.

Testare tool e strumenti: quasi in tutte le piattaforme si ha la possibilità di provare gli strumenti disponibili, come anche dei conti demo, che permettono di simulare le operazioni per testarne le potenzialità. Se ne consiglia la pratica per prendere dimestischezza con il trading simulato. Diffidate invece di quei broker che non consentono una prova gratuita.

Il deposito: per iniziare a fare operazioni serve un deposito iniziale o un versamento minimo. Ogni piattaforma consente di versare questo deposito con strumenti diversi che possono essere bonifici, carte di credito o altri strumenti di versamento elettronico, ad esempio Paypal.
I metodi di deposito devono essere affidabili e tracciabili. Dopo questo deposito si riceve solitamente un bonus in denaro che è possibile utilizzare per fare altre operazioni.

Negoziare: dal momento in cui si ha accesso alla piattaforma è possibile iniziare a negoziare sui mercati ricordando che altri fattori  importanti riguardano la gestione del capitale. Strumenti come la leva finanziaria e le commissioni sono altri due fattori da considerare quando si vaglia un broker e si inizia a fare trading sul serio. Prima di iniziare ad operare è bene pianificare una buona strategia. Le strategie servono ad organizzare le proprie azioni di trading.

Quali sono i migliori broker italiani consigliati? Presentiamo una classifica che prevede i migliori broker per fare trading online con i tradizionali CFD, con le opzioni binarie, di tradare forex (valute), materie prime, azioni, bitcoin, indici etc.
Questi broker sono stati filtrati da un selezione in base a dei parametri di qualità, garanzia, affidabilità e convenienza.

  • Plus500
  • 24option
  • OptionTime
  • eToro
  • AvaTrade

Per saperne di più, approfondire le caratteristiche di ogni singolo broker e per iniziare a fare trading con un conto demo, potete raggiungere questa risorsa web: http://www.mercati24.com/lista-dei-migliori-broker-2013/.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*