Fare trading online con il margin call

Si tratta di una delle espressioni più diffuse nel settore del trading online, tanto da averci intitolato anche un film del 2011, incentrato sulla crisi finanziaria degli ultimi anni: stiamo parlando del “margin call”, che in italiano può essere tradotto come “richiesta di integrazione”. Si tratta di uno strumento con il quale il broker richiede all’utente di integrare con dei fondi il margine originale in caso di una perdita. Cerchiamo di comprenderne meglio il funzionamento con degli esempi.

Ipotizziamo di voler fare trading online sul titolo fittizio Stock, il cui valore corrente è di 10 $ ad azione. Al fine di accedere ad un potenziale profitto più ampio, vorremmo acquisirne 1000 titoli, ma invece dei 100.000 $ necessari ne vogliamo investire solo 50.000. In questo caso, ci viene in aiuto il broker, che ci presta l’altra metà, richiedendo come garanzia 25% (pari a 25.000 $) della somma prestata. In caso di perdita, il broker richiederà di integrare questa cifra, con la fatidica “margin call”.

Iniziare con il trading online, cosa conoscereIl motivo per cui si intendono utilizzare quantità di liquidità maggiori nel trading online è dato dall’amplificazione del guadagno che ne deriva: acquistando 10 azioni di Stock, ad esempio, dopo un rialzo ipotetico di 50 cent ad azione avremo incassato solo 5 $, ma investendo su 1000 azioni avremo ottenuto ben 500 $, per cui si capisce bene quanto sia importante ampliare le prospettive di profitto, grazie allo strumento della cosiddetta “leva finanziaria”.

Ovviamente, se si desidera fare trading online su una posizione aperta si spera che il prezzo delle azioni aumenti, in modo tale da realizzare il conseguente profitto vendendole. Immaginiamo invece che il valore delle nostre Stock scenda drammaticamente, e ora il capitale azionario posseduto passa da un valore di 100.000 $ a soli 60.000 $. Poichè abbiamo investito inizialmente 50.000 $ (ottenendo l’altra metà dal broker), l’attuale passivo riduce il nostro bilancio a 10.000 $. Ricordiamo che le regole del broker ci impongono di avere almeno il 25% del valore azionario nel conto come garanzia (il 25% di 60.000 è 15.000), per cui ci verrà richiesta una margin call: non solo avremo perso 40.000 $ ma dovremo versarne altri 5.000, per ripristinare il 25% di garanzia.

Da questo esempio si può capire come sia essenziale conoscere questi strumenti per padroneggiarli con cautela, evitando di incorrere in passivi troppo onerosi. Fare trading online diventa sempre di più un qualcosa di molto complesso che richiede una forte preparazione tecnica per poter competere sui mercati finanziari.

La formazione, oggi, gioca un ruolo davvero determinante ma, rispetto al passato, i giovani trader emergenti hanno molte più possibilità. I broker, infatti, sono soliti organizzare eventi di ogni genere, dai webinar su internet ai festival dedicati al trading. Insomma esistono diverse opportunità di formazione e per fare esperienza. Un altro esempio? Le trading room, degli speciali eventi dove i trader professionisti fanno vedere, dal vivo, la loro operatività. Un modo molto interessante per capire come fanno trading i professionisti del settore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*