Trading online, oltre la moda

Gli investimenti via web e, in particolare, con il sistema delle opzioni binarie hanno conquistato gli italiani, come testimoniano le ultime stime, che rilevano l’aumento del numero di trader. E a fine settembre arriva la prima fiera delle opzioni binarie.

Trading online con le opzioni binarieFino a qualche anno fa, la Borsa e il mondo degli investimenti erano a totale appannaggio di pochi personaggi, almeno nell’immaginario collettivo: una serie di novelli “lupi di Wall Street” che giravano in completo, con la ventiquattrore di ordinanza, alla ricerca dell’occasione giusta per guadagnare, investendo soldi altrui. Questa immagine da anno Ottanta e Novanta è molto cambiata con l’avvento della Rete, e in particolare dal 2008, quando ha iniziato a svilupparsi il trading binario.

Un mare ancora pericoloso. Forse non ci sono più gli spietati broker descritti nei film hollywoodiani, o almeno oggi si “nascondono” dietro piattaforme web: questa è la premessa da tenere a mente prima di approcciare a qualsiasi sistema di investimento online! Anche se è diventato più facile entrare nel mercato, non bisogna infatti dimenticare che, in questo mondo, il rischio è sempre dietro l’angolo e che non c’è alcuna certezza di vincita (se non per i broker stessi, nella maggior parte dei casi).

Tutt’altro che virtuale. I sistemi di business e finanza online piacciono sempre più agli italiani, e di sicuro incuriosiscono: una semplice verifica sul motore di ricerca di Google consente ad esempio di scoprire che oltre 117milioni di siti che parlando di “trading online”, quasi 40 milioni che hanno come argomento il “forex online” e oltre 480mila siti dedicati alle “opzioni binarie” (nella sola nostra lingua). Uno dei fattori di questo successo è ovviamente la generale diffusione dei mezzi per accedere a Internet, la possibilità di iniziare anche con un capitale basso e quella di guadagnare alti ritorno, come “promesso” da pubblicità e siti che stuzzicano l’interesse dei navigatori e li invogliano a tentare la strada della “new economy”. Per fortuna oltre agli annunci lampeggianti c’è di più: i principali broker di opzioni binarie, infatti, operano attenendosi strettamente ai regolamenti e alle norme predisposte dagli enti di controllo della Borsa, come il Cysec di Cipro (isola sulla quale è localizzata la sede della maggior parte di questi siti), che rilascia una licenza di operatività rilasciata riconosciuta anche in tutti i Paesi dell’Unione Europea.

Segnali di navigazione. A sentire i detrattori di questi sistemi, trading online e binario sarebbero poco più di scommesse: basta chiudere gli occhi e puntare su un bene, e poi incrociare le dita e attendere l’esito dell’opzione o le notizie sui mercati. Ovviamente la realtà è ben diversa: chi investe con coscienza ha, ad esempio, visti gli effetti delle recenti “scosse” ai mercati date dal quasi default della Grecia, dalla crisi del rublo russo e dello Yuan cinese, o ancora dalle decisioni intraprese dalla Federal Reserve statunitense o dalla Bce guidata da Mario Draghi. Questo perché, così come la Borsa tradizionale, anche quella via Web è influenzata dalla realtà e dalla volubilità dei mercati, e c’è dunque bisogno di preparazione e formazione adeguata prima di intraprendere questa strada.

Una giornata speciale. Ecco spiegato il motivo per cui, a fine settembre, Milano ospiterà un grande evento dedicato alla formazione nel trading binario, intitolato Binary Options Expo 2015. Un giorno intero ricco di appuntamenti, corsi specializzati, panel informativi su tipologie di investimento, strategie operative, consigli tecnici e pratici per diventare un trader quanto meno consapevole, se non esperto. Chi vuole invece approfondire la materia e magari studiare meglio per arricchire la propria esperienza troverà pane per i propri denti nei webinar (seminari virtuali) e nelle guide, ebook e video tutorial disponibili online e sui siti delle principali piattaforme per il trading.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*